Al via questa mattna

Il cibo del mondo a Torino

Torna, al Parco Dora, l'appuntamento con terra Madre e Salone del Gusto. Tra dibattiti e degustazioni. Il Piemonte schiera il riso e tre suoi formaggi: Murazzano, Robiola e Ossolano.

Il cibo del mondo a Torino
Ansa
Terra madre -Salone dle gusto, un'immagine dell'edizione 2018.

Al via questa mattina, Terra madre - Salone del gusto, l'appuntamento con l'agricoltura e l'eccellenza enogastronomica italiana che si terrà fino al 26 settembre al Parco Dora di Torino. Prodotti d'alta gamma, anche quello meno conosciuti al grande pubblico, sono in arrivo da tutte le regioni d'Italia. La Regione Piemonte, dal canto suo, allestirà uno spazio da 350 metri quadri tra incontri, convegni e degustazioni. Si parlerà anche del Programma di sviluppo rurale 2014-2022. I temi, si legge in un comunicato della Regione, "ruoteranno attorno alla Strategia regionale di sviluppo sostenibile, che rappresenta la traduzione locale dei principi dell'Agenda 2030 e il contesto di riferimento che sostiene il processo di transizione mediante la costruzione e l'attuazione di politiche coerenti e integrate". 

In un quadrante verrà allestita la mostra "Nel nostro piatto", un percorso espositivo multimediale alla scoperta delle abitudini alimentari; in un altro quadrante ci sarà l'area outdoor, dove i visitatori avranno la possibilità di sperimentare percorsi di trekking, mountain bike, rafting, arrampicata, di pedalare indossando i visori 3R. Presso l'Area Piemonte sarà inoltre presente l'associazione Alte Terre Dop, che raggruppa i 4 consorzi di tutela dei formaggi Dop Murazzano, Robiola di Roccaverano, Ossolano più quello della Dop Riso di Baraggia Biellese e Vercellese.

Le voci raccolte nel servizio di Camilla Nata, montaggio di Giancarlo Raviola