Torino e hinterland

Percorso a ostacoli per il Bonus Teleriscaldamento

C'è tempo solo fino al 30 settembre. Ne ha diritto chi ha un Isee non superiore a 12mila euro o un Isee non superiore a 20mila euro ed almeno 4 figli a carico.

Percorso a ostacoli per il Bonus Teleriscaldamento
Rai Tgr Piemonte
La nuova centrale Iren

In un periodo di caro-bollette, non tutti sanno che esiste un Bonus Teleriscaldamento. Possono accedervi i clienti domestici di Iren che risiedono a Beinasco, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Rivoli e Torino e che hanno un contratto di teleriscaldamento per il servizio di riscaldamento o riscaldamento promiscuo della propria abitazione. Possono farne richiesta i clienti con contratto di teleriscaldamento individuale, contratto di teleriscaldamento centralizzato con servizio di ripartizione e contratto di teleriscaldamento centralizzato.

Diverse segnalazioni sono arrivate a Federconsumatori Torino per lamentare le difficoltà riscontrate nella presentazione della domanda, che può essere presentata solo tramite Spid nei comuni di Torino, Moncalieri e Nichelino: chi non ha dimestichezza con gli strumenti informatici, in particolar modo la popolazione anziana ed i soggetti fragili, si trova infatti impossibilitato a richiedere il riconoscimento del bonus non essendo stato istituito in questi comuni  un valido supporto per la presentazione della domanda. Ciò rischia di creare una discriminazione de facto impedendo l’accesso ad un sostegno economico di notevole entità che deve essere richiesto entro il 30 settembre 2022.

I comuni di Beinasco, Collegno e Rivoli consentono invece di presentare la domanda anche in forma cartacea, scaricando l’apposita modulistica dalle sezioni dedicate dei loro siti istituzionali.

I soggetti che vogliono fare richiesta del bonus devo avere un indicatore Isee non superiore a 12mila euro o un indicatore Isee non superiore a 20mila euro ed almeno 4 figli a carico. Per i clienti domestici in possesso di questi requisiti viene riconosciuto un bonus una tantum per un importo pari a 487,27 € (Iva esclusa) per le famiglie fino a 4 componenti o 679,09 € (Iva esclusa) per le famiglie con più di 4 componenti. Lo sconto verrà riconosciuto una sola volta per nucleo familiare residente e per le utenze attive nel periodo 1 ottobre 2021 - 31 maggio 2022: il valore del bonus erogato non potrà comunque essere superiore all’importo fatturato per il servizio di teleriscaldamento nel periodo termico 2021/2022. 

Gli interessati dovranno presentare la domanda per ottenere il bonus accedendo all’area dedicata predisposta dal proprio comune di residenza per via telematica. La domanda dovrà essere presentata collegandosi direttamente al sito del Comune, accedendo alla sezione dedicata ed autenticandosi con le credenziali Spid (https://www.irenlucegas.it/bonus-teleriscaldamento).

A seguito della presentazione della domanda viene rilasciata una ricevuta di ricezione della stessa, mentre l’accoglimento ed il relativo riconoscimento del Bonus avverrà entro i 90 giorni successivi, con l’emissione di una fattura a credito per la somma spettante in base alla personale situazione economica e con l’invio del relativo assegno.