Più 26% negli ultimi tre mesi portano il traffico oltre i livelli precovid

Caselle record con 1 milione 250mila passeggeri tra giugno e agosto

Agosto in crescita del 33,3% sullo stesso mese 2019.

Caselle record con 1 milione 250mila passeggeri tra giugno e agosto
Tgr Piemonte
-

Estate da record per l'aeroporto di Torino Caselle che supera negli ultimi tre mesi il milione e 250mila passeggeri, con un aumento di traffico del 26% sui volumi dello stesso periodo 2019.

A crescere maggiormente è il mese di agosto con 427.042 passeggeri, con un incremento del 33,3% sullo stesso mese del 2019. Un'eccezione rispetto alla movimentazione del traffico precovid. Non accadeva dal 2012, periodo pandemico a parte, che l'aeroporto movimentasse più traffico ad agosto che a luglio. 

A trainare la crescita il traffico internazionale con 593.684 passeggeri (share del 47%) in crescita sul 2019 del 24%. Una tendenza dovuta in parte all'apertura della  base Ryanair a novembre 2021 e di nuovi voli di compagnie come Wizz Air e Volotea, che hanno aumentato i collegamenti dello scalo verso mercati prima non serviti.
A preferire Torino e il Piemonte la Spagna, ma anche l'Irlanda, la Danimarca e la Repubblica Ceca, ma anche la Grecia, la Romania e la Polonia, con collegamenti per un numero maggiore di destinazioni. Il mercato domestico, con il 53 per cento e 657.120 passeggeri  nel trimestre estivo e un incremento del 31% sul 2019, si conferma trainante, con maggiori scambi con Catania, Palermo e Bari.

Rispetto al 2019, nel trimestre giugno-agosto 2022 sono state molteplici le nuove rotte che nel periodo pre-Covid non erano operate: Agadir, Billund, Breslavia, Budapest, Copenhagen, Corfù, Cracovia, Creta, Dublino, Edimburgo, Lanzarote, Malaga, Parigi Beauvais, Pescara, Praga, Siviglia, Tel Aviv e Zara servite da Ryanair; Atene, Mykonos e Santorini servite da Volotea; Gran Canaria servita da Binter; Lamezia Terme, Iasi, Skopje e Cluj Napoca servite da Wizz Air; Parigi Orly servita da Vueling; Londra Gatwick di easyJet; Reggio Calabria servita da Blue Air.


I primi 8 mesi del 2022 si chiudono con oltre 2 milioni 764mila passeggeri, in incremento sul 2019 del +3,1%, recuperando il differenziale negativo accumulato nel primo trimestre dell’anno e migliorando così le performance dello scalo rispetto al periodo pre-Covid.

“L'esser riusciti a raggiungere questo traguardo è dovuto all'ampio network di voli e destinazioni offerto - ha commentato Andrea Andorno, amministratore delegato di Torino Airport - Si conferma il ruolo dell'aeroporto come volano dell'economia del territorio, ora connesso con mercati prima non raggiunti e in grado di generare importanti flussi di visitatori interessati a Torino e al Piemonte. I record estivi gettano le basi per una stagione invernale che auspichiamo possa essere di successo: tutto il prodotto neve da Nord Europa e Scandinavia è stato confermato e abbiamo quattro nuove destinazioni come Stoccolma, Manchester, Vilnius e Cracovia".