Lunedì suonerà la campanella per 557.000 studenti piemontesi

10 mila banchi vuoti. I numeri della scuola alla vigilia del primo giorno

Erano 567 mila lo scorso anno scolastico. Solo negli istituti statali, dagli asili alle superiori, si sono perse 150 classi. La maggior parte in provincia di Vercelli. Si riparte con la pandemia alle spalle.

10 mila banchi vuoti. I numeri della scuola alla vigilia del primo giorno
Pexels.com
Una bambina all'inizio del percorso scolastico

Lunedì si torna in classe anche in Piemonte. Poche eccezioni le scuole già aperte questa settimana. E' rilevante il calo demografico che quest'anno ha portato il numero complessivo degli studenti di tutti gli ordini a 557.00, contro i 567.000 dello scorso anno. 150 classi in meno, fra elementari medie e superiori. 

Il calo più sensibile nella provincia di Vercelli. Circa 50 mila ragazzi frequenteranno le private, soprattutto negli asili paritari. Il numero di studenti in aula sarà più contenuto: 18 in media in classe alle elementari, 20 alle medie e 21 alle superiori. I docenti sono in tutto circa 64.000, compresi gli insegnanti di sostegno, con 3000 nuovi in ruolo, numero che dovrebbe aumentare.

Ed è salita al 3,6 la percentuale di alunni e studenti con diversi tipi di disabilità, 1,4 % in più dello scorso anno. La didattica a distanza va in pensione: chi avrà il covid risulterà malato e spariscono anche mascherine e termometri per misurare la febbre all'ingresso. Nelle intenzioni dei dirigenti scolastici rimarrebbe invece la sanificazione intensificata in pandemia, ma non è sicuro che i numeri del personale non docente, ancora troppo bassi, e con graduatorie vecchie e bloccate, lo consentiranno.

Servizio di Manuela Gatti, montaggio di Enrica Politano