A urne chiuse

L'amarezza del centrosinistra

Le reazioni di Riccardo Magi, +Europa; Paolo Furia, Pd; Marco Grimaldi, Sinistra italiana

E' un risvelgio amaro quello del centrosinistra piemontese all'indomani delle elezioni politiche: solo due gli eletti nei collegi uninominali, uno alla Camera l'altro al Senato, entrambi a Torino. Nel resto della Regione a fare il pienone è stato il centrodestra.

Tra i deputati siederà Riccardo Magi, di +Europa, che nel collegio del Piemonte 1, ha ottenuto il 39% dei consensi, superando di 8 punti l'assessore regionale di Fratelli d'Italia Elena Chiorino.

L'altro eletto, al Senato, è l'esponente dem Andrea Giorgis che con il 37,97% si è imposto sulla senatrice uscente della Lega Marzia Casolati.

E mentre il Pd, a livello nazionale, si avvia verso una fase congressuale è sulla mancata capacità di aggregare una coalizione convincente che si concentrano le riflessioni degli esponenti dem sul territorio.

Una coalizione che in ogni caso incassa il buon risultato dell'Alleanza Verdi e Sinistra che in regione supera il 5%.

Intanto si aspettano i dati definitivi dei collegi plurinominali per capire come sarà composta la pattuglia degli eletti.

Le reazioni di Riccardo Magi, +Europa; Paolo Furia, Pd; Marco Grimaldi, Sinistra italiana

Servizio di Marco Bobbio

Montaggio: Beppe Serra