La conferenza stampa della vigilia

Paro, "Juric sta meglio ma difficile vederlo a San Siro"

Il vice allenatore anticipa i temi di Inter-Toro, il calcio d'inizio domani alle 18. Il tecnico croato, colpito da polmonite, verso il forfait.

Servizio di Davide Lessi

Intervista con Matteo Paro - vice allenatore del Torino

L'allenatore derl Toro, Ivan Juric ancora a casa, colpito dalla polmonite. La conferenza stampa della vigilia è tenuta dal suo vice, Matteo Paro: “Juric in questo momento sta facendo un controllo, le cure stanno andando bene, lui sta meglio - dice il vice allenatore granata - vediamo cosa diranno i dottori. Lui vedeva i video degli allenamenti, chiamava i ragazzi, aggiustava le cose. E’ ovvio che lavorare dal campo è diverso, ma la squadra è carica. Io personalmente la vedo difficile una sua presenza in panchina domani. Lui vuole stare vicino alla squadra, per lui vedere una partita da casa, per come la vive, è una sofferenza, ma prenderà una decisione in base a quello che diranno i medici”.

Sull’Inter: “Affrontiamo una grande squadra che arriva da due sconfitte e vuole migliorare la sua classifica. Sappiamo come giocano, sappiamo come affrontarli ma dovremo avere il giusto atteggiamento, essere tosti, precisi, concentrati, altrimenti andremo incontro a brutte sorprese. Noi domani non dobbiamo sbagliare assolutamente l’approccio alla gara perché l’Inter arriva agguerrita e motivata. Noi abbiamo fatto dei risultati positivi ma non dobbiamo entrare in campo pensando che siamo davanti a loro in classifica, per vincere contro una big devi essere perfetto per tutti i 90 minuti. Mi auguro che i ragazzi abbiano questo approccio e che questo possa portare a un risultato positivo. Le big hanno grandi giocatori, hanno cambi di qualità, sono squadre che vogliono sempre vincere. In serie A è difficile che tu riesca a creare 10/12 occasioni da gol a partita. Per questo dobbiamo essere più cattivi sotto porta perché l’Inter ci concederà poche occasioni e quelle dovranno essere sfruttate al massimo. Stiamo lavorando con i ragazzi anche per questo”.

Paro ha poi anticipato qualche tema relativo alla formazione che sarà schierata contro i nerazzurri, ma senza fare rivelazioni: Sanabria e Pellegri li alterniamo in base a come vogliamo giocare. Pietro è un giocatore di potenza, mentre Sanabria è più un trequartista, un giocatore che fa giocare bene tutta la squadra. Li alterniamo in base al tipo di partite che vogliamo fare.  Singo e Schuurs sono a disposizione per domani, Schuurs arriva da una squadra che faceva un lavoro difensivo diverso, stiamo cercando di inquadrarlo bene nel nostro sistema di gioco. Buongiorno in queste partite ha dimostrato di essere un giocatore affidabile, valutiamo di settimana in settimana chi mettere in campo. Miranchuk sta procedendo bene il recupero e la prossima settimana dovrebbe unirsi al gruppo”.

Paro ha anche parlato del nuovo acquisto Karamoh, arrivato dal Parma a titolo definitivo: “Karamoh arriva da un periodo in cui si allenava da solo e non con la squadra, ora è come se fosse in ritiro. Settimana scorsa non è stato convocato, oggi vedremo ma mi auguro che in un paio di settimane possa essere a completa disposizione, ora sta facendo un lavoro personalizzato per tornare in forma”.

Intanto la società sarebbe pronta a blindare il centrocampista serbo, Sasa Lukic, con una proposta di rinnovo di contratto, fino al 2026, in grado di soddisfare le aspettative dell'ex capitano granata e del suo entourage.   

L'obiettivo è recuperare alla causa un giocatore che nella scorsa stagione si era rivelato fondamentale all'interno dello scacchiere tattico del tecnico Ivan Juric. Il prolungamento del contratto dovrebbe riportare serenità nell'animo del numero 10, che da quando è stato reintegrato nel gruppo non è riuscito a rendere secondo le sue potenzialità.

E oggi si conclude la campagna Abbonamenti 2022/2023. L'ultimo dato disponibile risale alla partita contro il Lecce: gli abbonati granata erano 5.667, il dato più basso della storia recente del Toro. Il precedente record negativo in Serie A contava gli 8.539 abbonati della stagione 2012/2013.