Numeri positivi in tutte le province

Cresce il mercato immobiliare in Piemonte

Oltre 34 mila compravendite in sei mesi, cresce il numero di operazioni, diminuisce la metratura media.

Cresce il mercato immobiliare in Piemonte
Tgr Piemonte
Mercato immobiliare

Servizio di Fabio De Ponte

Montaggio di Beppe Serra 

Cresce il mercato immobiliare in Piemonte. Nei primi sei mesi del 2022 le compravendite sono state 34.800, il 6,3% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Secondo i dati della Federazione italiana agenti immobiliari professionali (Fiaip), lo sprint nelle  compravendite si è registrato soprattutto nei primi tre mesi, che hanno segnato un aumento addirittura del 10%. Poi, complici le incertezze provocate dal contesto internazionale e dalla crisi energetica, c'è stato un robusto rallentamento. Nel secondo trimestre la crescita è stata del 3%. Il che lascia intravedere per il secondo semestre un andamento meno brillante. Per quanto riguarda i prezzi, sono sostanzialmente stabili, con un leggero aumento compreso tra l'1 e il 2%. Nel complesso, i piemontesi si orientano sempre più verso case piccole. Sono proprio gli appartamenti dalle dimensioni più contenute infatti a registrare la crescita di transazioni più elevata.

Per quanto riguarda le province, sono quelle di Asti e Verbania quelle nelle quali le transazioni sono aumentate di più: +18% rispetto ai primi sei mesi del 2021, seguite da  Vercelli, Cuneo  ed Alessandria.  Biella invece è stata l'unica provincia ad aver registrato un trimestre negativo: i primi tre mesi hanno segnato un 4% in meno di passaggi di proprietà, per poi riprendersi e attestarsi su un aumento del 5,8% nel semestre. Il territorio, spiegano gli operatori, sconta diversi problemi - la chiusura delle imprese e la mancanza di lavoro - che rendono il mercato immobiliare ondivago.

Asti   +18%
VCO   +18%
Vercelli  +8%
Cuneo  +7%
Alessandria +5,8%
Biella   +5,8%
Torino  +4,9%
Novara  +2,7%