Era precipitato ieri lungo un sentiero della Valle Antrona

Recuperato il corpo di un alpinista nel Verbano

Faceva parte di un gruppo di quattro escursionisti. Le ricerche, interrotte ieri per forte vento, erano riprese questa mattina

Recuperato il corpo di un alpinista nel Verbano
Tgr Piemonte
Il recupero del corpo senza vita di un alpinista nel Verbano

E' stato recuperato nel primo pomeriggio di oggi il corpo senza vita di un alpinista precipitato ieri lungo il sentiero che porta al Pizzo Andolla, in alta valle Antrona, nel Verbano-Cusio-Ossola.
Si tratta di una persona originaria di Milano che faceva parte di un gruppo di quattro alpinisti
partiti ieri dal rifugio Andolla (quota 2.061 metri) diretti al Pizzo Andolla, (quota 3.654 metri) tra le cime più alte della val d'Ossola.
A lanciare l'allarme per primo, ieri sera, era stato il gestore del rifugio, preoccupato per il mancato rientro del gruppo. Poco dopo, alla centrale di Torino del soccorso alpino era arrivata anche la richiesta di soccorso da parte di tre dei quattro componenti della comitiva che, tramite l'app
GeoResQ, riferivano della caduta del quarto componente del gruppo.
Ma, per forte vento, inizialmente non è stato possibile far decollare gli elicotteri: un gruppo di circa 15 tra sanitari, soccorso alpino e Soccorso alpino Guardia di Finanza, è allora partito a piedi dopo il tramonto. All'1 della scorsa notte i tre superstiti sono stati raggiunti e successivamente accompagnati in buone condizioni al rifugio. Stamane, all'alba, sono riprese le ricerche del disperso, che si sono concluse con il ritrovamento del cadavere, anche grazie all'utilizzo
dell'elicottero, che è finalmente potuto decollare dopo il miglioramento delle condizioni atmosferiche nella zona