SATISPAY

Satispay diventa un "unicorn", superato il miliardo di euro di valutazione

Il risultato ottenuto grazie all’ingresso del fondo Addition, che ha investito 320 milioni di euro nella app per i piccoli pagamenti digitali nata a Cuneo nel 2013

Satispay diventa un "unicorn", superato il miliardo di euro di valutazione
Tgr Piemonte
Satispay

Altroché spiccioli. Nata a Cuneo nel 2013 per pagare il caffè al bar e coprire altre piccole spese riducendo gli oneri bancari a carico dei commercianti, oggi Satispay ha superato la valutazione di un miliardo di euro, diventando cioè un “unicorn”.

L’innovativo network di pagamento ha attirato nuovi investimenti per 320 milioni di euro grazie all’ingresso del fondo di investimenti Addition. Inoltre, Greyhound Capital, tra gli altri azionisti dal 2018, segue e incrementa la propria quota nella Società. 

La ricetta del successo è fatta da una community che ha già superato 3 milioni di persone e 200mila negozi attivi e in continuo aumento. L’operazione porta complessivamente la raccolta di investimenti della fintech italiana a oltre 450 milioni di euro dalla sua nascita. 


 


[1] Consociata di LGT, gruppo di  private banking e asset management

[2] Block, Inc. è il nuovo nome di Square, Inc.