Torino

Il Premio Nobel Orhan Pamuk ospite di Torino Spiritualità

Domenica 2 ottobre lo scrittore parlerà del suo nuovo romanzo, "le notti della peste", con in conversazione con Elena Loewenthal, direttore della Fondazione Circolo dei lettori.

Il Premio Nobel Orhan Pamuk ospite di Torino Spiritualità
TgR
Orhan Pamuk

Il Premio Nobel Orhan Pamuk sarà ospite della diciottesima edizione di Torino Spirtualità, in programma dal 29 settembre al 2 ottobre.  

Al centro il tema della pelle, frontiera estrema tra noi e il mondo, superficie dove la vita ci incontra. Domenica 2 ottobre Pamuk, in conversazione con Elena Loewenthal, direttore della Fondazione Circolo dei lettori, racconta Le notti della peste, nuovo romanzo edito da Einaudi: è il 1901 quando nell'immaginaria isola di Mingher la peste dilaga, scivolando oltre la pelle per avvelenare le coscienze.

Tra i tanti ospiti anche Fabrizio Gifuni, Luciana Littizzetto, Oliviero Toscani, Cecilia Strada, Gherardo Colombo, Giorgio Vallortigara, Frank Westerman. Uscire dalla propria pelle per dare fisicità e pulsioni a quella di altri esseri umani è il lavoro dell'attore; è il punto dal quale partirà Gifuni in Cambiare Pelle. Di stereotipi e immaginario sociale parlano il linguista Federico Faloppa, nella lezione Sbiancare un etiope e la scrittrice Ubah Cristina Ali Farah, che nel dialogo “Sempre e solo brava gente?” si confronta con lo storico Francesco Filippi sulla nostra memoria coloniale. 

Di come l'epidermide sia stata rappresentata nella storia dell'arte parla Vittorio Sgarbi in una lectio magistralis, ma di arti visive ragiona anche Oliviero Toscani, fotografo che ha cambiato per sempre l'immaginario pubblicitario, disegnando i punti cardinali di un Atlante fotografico della razza umana, insieme a Luca Beatrice. 

Il teologo e sacerdote Luigi Maria Epicoco riflette sul rapporto tra pelle e interiorità nella lezione La pelle dell’anima, mentre nell’intervento Una carezza sul mondo l’etologo Roberto Marchesini esplora la dimensione tattile della cura mettendo a confronto gli umani e gli animali

Di vite spese a prendersi cura della pelle degli altri e dell'esperienza della nave da salvataggio ResQ People discutono Cecilia Strada e l'ex magistrato e saggista Gherardo Colombo, in dialogo con il curatore di Torino Spiritualità Armando Buonaiuto, in collaborazione con il Festival delle Migrazioni.

Cosa significhi entrare Nella pelle degli altri per raccontarla è l’incipit della riflessione dello scrittore e reporter olandese Frank Westerman, in dialogo con l’antropologo Marco Aime. Il neuroscienziato Giorgio Vallortigara, invece, risponde alla domanda Perché non possiamo farci il solletico da soli? nella lezione dedicata a indagare i confini del sé, mentre di social network e dei loro effetti sulla percezione dei nostri corpi conversano gli scrittori Vincenzo Latronico e Irene Graziosi, la content creator Petunia Ollister e la saggista Elisa Cuter.