Alpinista cade in un canalone e muore

Il corpo ritrovato nella notte dal soccorso alpino in Val Soana

Alpinista cade in un canalone e muore
web
elicottero del 118

Un alpinista di 30 anni, originario di Bologna ma residente a Milano, è stato trovato privo di vita nella notte dal soccorso alpino in Valle Soana, a Valprato Soana, nel Torinese. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, l'uomo, nel corso di un'escursione, è caduto in una zona molto impervia, in un canale che conduce alla Torre di Lavina, una vetta del fondo della Valle Soana. Il corpo è stato ritrovato dai tecnici del soccorso alpino in nottata e verrà recuperato questa mattina con l'ausilio dell'elicottero dei vigili del fuoco.

A denunciare  la  scomparsa del 30enne, intorno  alle 19.30  di ieri, erano stati i familiari, riferendo che era partito in direzione della Torre Lavina, nel comune di Valprato Soana. Le squadre a terra del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese con il supporto dei Vigili del Fuoco sono partite a piedi e lo hanno individuato intorno all'1.30 di notte a circa 3.050 metri di quota ai piedi del canale che scende dalla cima, dove probabilmente è precipitato. Questa notte non è stato possibile il recupero della salma ma il magistrato ne ha comunque autorizzato la rimozione.