Trovati macchinari per il confezionamento sottovuoto

Coltivava oltre 160 piante di cannabis, arrestato dalla Finanza

Le Fiamme Gialle hanno scoperto l'uomo, con precedenti penali e percettore di reddito di cittadinanza, grazie ad un'ispezione fiscale.

Coltivava oltre 160 piante di cannabis, arrestato dalla Finanza
dal web
Sequestro merce contraffatta

Aveva a disposizione più di 160 piantine di cannabis, oltre 100 in casa e 55 in una boschiva del monte Ologno. Per questo la Guardia di Finanza di Verbania ha arrestato un uomo con precedenti penali residente a Trarego Viggiona, nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola. 

A far scattare i controlli un accertamento in materia fiscale. L'uomo, percettore del reddito di cittadinanza da quasi due anni, gestisce una struttura ricettiva destinata ad affitti brevi ed è titolare di una partita iva per la coltivazione di piante per la preparazione di fibre tessili, ma dalle verifiche effettuate dalla Finanza, però, non risultava avere intrattenuto alcuna operazione commerciale. 

I finanzieri si sono così presentati nella sua abitazione, trovandovi oltre 100 piante e fascine di cime di cannabis in fase di essicazione. Da una ricognizione aerea è stato poi scoperto un terreno, poco distante dall'abitazione e nascosto dagli alberi, nel quale vi erano altre 55 piante. Nella perquisizione sono state trovate una macchina sottovuoto termosigillante, dei rotoli di buste di plastica per il sottovuoto e un bilancino di precisione, oltre a della marijuana pronta per il consumo. 

Nessuna traccia, invece, di macchinari per il possibile trattamento o lavorazione ai fini tessili, cosmetici o alimentari della cannabis, né documenti commerciali che potessero dimostrare l'appartenenza alla filiera produttiva artigianale o industriale di prodotti derivata dalla canapa. I finanzieri hanno quindi sequestrato il materiale e le 161 piante complessivamente rinvenute, alcune con punte di THC superiori al 20%, dalle quali ipotizzano si potessero ottenere circa 20 kg di sostanza stupefacente.