Chiesto un intervento della politica

Droga lanciata dall'esterno al "Don Soria" di Alessandria

Lo denuncia il sindacato di Polizia Sappe che aggiunge come lo stupefacente sia nascosto lungo le aree perimetrali della casa circondariale.

Droga lanciata dall'esterno al "Don Soria" di Alessandria
TgR
Agenti della Polizia Penitenziaria

Sequestrati dalla Polizia Penitenziaria diversi quantitativi di droga nascosta lungo le aree perimetrali ed i cortili della casa circondariale di piazza Don Soria ad Alessandria.

A darne notizia è Vicente Santilli, segretario regionale Piemonte del Sappe (Sindacato Autonomo
Polizia Penitenziaria): "In più occasioni gli agenti hanno bloccato la sostanza illecita lanciata da persone ignote dall'esterno del carcere - spiega - E' sempre grazie all'alta professionalità dei Baschi Azzurri che, ancora una volta, si è riusciti a garantire la sicurezza interna".

Il Sappe che, inoltre, denuncia anche un ennesimo episodio di violenza. "Nei giorni scorsi, a seguito di una folle, illogica e sconsiderata protesta un detenuto ha provocato un incendio bruciando ciò che aveva in cella". Donato Capece, segretario generale del Sappe, chiede alla politica di farsi carico della situazione degli istituti penitenziari.