Quattro tappe su 21 parleranno piemontese

Piemonte protagonista del Giro d'Italia 2023

A Tortona per un omaggio a Fausto Coppi. La Bra-Rivoli per la classifica. Da Borgofranco d'Ivrea alla conquista delle Alpi. E poi il Sempione.

Piemonte protagonista del Giro d'Italia 2023
Ansa
Il direttore della corsa Mauro Vegni con il trofeo

Il Giro d'Italia torna in Piemonte dopo il grande successo dello scorso anno. La nostra regione sarà protagonista di quattro giorni di corsa: inserita nella seconda settimana, ospiterà un arrivo, una tappa, una partenza ed un passaggio intermedio con partenza dalla Svizzera ed arrivo in Lombardia. La carovana rosa giungerà a Tortona il 17 maggio per l'undicesima frazione, studiata per onorare i 70 anni del quinto ed ultimo giro vinto da Fausto Coppi, nativo di Castellania, nonché per festeggiare il centenario della nascita di Serse, fratello del Campionissimo: Si partirà da Lido di Camaiore e dopo aver attraversato la Liguria si entrerà in Piemonte passando per Serravalle Scrivia, dopo aver percorso il Passo della Scoffera. L'arrivo, a Tortona, dopo 218 chilometri.

Il gruppo in serata lascerà l'alessandrino per ripartire il giorno dopo, giovedì 18 maggio, per la Bra-Rivoli, tappa mista con passaggio dal Colle Braida ed una lunghezza di 179 chilometri.

Gli atleti saluteranno il Piemonte venerdì 19 maggio con il primo vero tappone alpino del Giro 2023 con la Borgofranco d'Ivrea - Crans Montana in Svizzera, Canton Vallese, la tappa che ospiterà la Cima Coppi con il passaggio al Gran San Bernardo a quota 2473 metri: 34 chilometri con una pendenza media del 5,5 che passano ad una media dell'8 per cento una volta superati i 2000 metri. Lunga 208 chilometri, sarà la frazione che darà un primo scossone alla generale.

Un saluto fugace. Perché il 20 maggio si ritorna per un ultimo passaggio. Si parte da Sierre, in Svizzera. Da lì gli atleti si inerpicheranno verso il Passo del Sempione con il Gran Premio della Montagna a 2005 metri. Da lì si scende per il ritorno in Piemonte. Dal confine si passa a Iselle, si affronta Domodossola, si segue il lago Maggiore fino ad Arona. Da lì l'ingresso in Lombardia, a Sesto Calende, con la chiusura di tappa a Cassano Magnago.