Torino

Il Messico con il film "La caja" chiude i Job Film Days

Le proiezioni al Cinema Massimo. Attesa per le premiazioni di lungometraggi e cortometraggi.

Il Messico con il film "La caja" chiude i Job Film Days
Ansa
ANSA

La terza edizione dei Job Film Days, manifestazione che ha messo al centro i temi del lavoro e dei diritti, si avvia alla conclusione. Dalle donne dell'Iran al lavoro minorile, dalla sicurezza sul luogo di lavoro ai danni dell'Ilva di Taranto, fino alla professione intesa come strumento di riscatto sociale,  tantissimi i temi al centro di una kermesse divenuta ormai punto di riferimento. 

Il film di chiusura, domenica 2 ottobre alle 20.30 al Massimo di Torino, è La caja/The Box di Lorenzo Vigas. L'opera racconta la storia di Hatzin, un ragazzo che parte da Città del Messico, verso il Nord del Paese, per recuperare i resti di suo padre da una fossa comune. Quando incontra Mario, che somiglia molto al genitore, il protagonista comincia però a dubitare di quanto accaduto realmente. 

La pellicola concluderà il festival dopo le premiazioni, che assegneranno i riconoscimenti per il lungometraggi, documentari e di finzione, nel Concorso Lavoro 2022 JFD-INAIL, e per i cortometraggi nel Concorso Job for the Future 2022 JFD- Camera di Commercio. 

Fra le altre proiezioni il documentario Fort Apache di Ilaria Galanti e Simone Spampinato su un progetto di animazione teatrale nel carcere di Rebibbia e l'anteprima del film cileno Al amparo dal cielo/Under the Sky Shelter di Diego Costa.