Calcio d'inizio alle 20.45

Juventus, contro l'Empoli obiettivo tre punti. Senza farsi distrarre dalla Champions

I bianconeri cercano continuità dopo la vittoria nel derby, mentre la testa è già a Lisbona per la sfida decisiva contro il Benfica.

Juventus, contro l'Empoli obiettivo tre punti. Senza farsi distrarre dalla Champions
Ansa
Dusan Vlahovic festeggia il gol vittoria contro il Torino.

Chiesa ha fatto due allenamenti, Pogba si è allenato parzialmente, molto parzialmente, quindi...”. Massimiliano Allegri parte dagli assenti, da chi non giocherà allo Stadium nella sfida contro l'Empoli. Una partita impegnativa contro un avversario che la scorsa stagione è uscito dallo Stadium con i tre punti, un precedente che richiede la massima attenzione. Il Vlahovic del derby è una risorsa ma va gestita. Tra le note più liete, secondo il tecnico, Moise Kean: “Di Moise sono molto contento perché sta crescendo, sta meglio fisicamente ma sopratutto si rende disponibile per la squadra”.

Le scelte di formazione dipenderanno molto dalla prossima sfida di martedì in Champions con la partita decisiva, in casa del Benfica. Prima viene il campionato e la difficile sfida contro i toscani. McKennie potrebbe accomodarsi in panchina con Gatti che potrebbe prendere il posto di Bremer. I tre punti permetterebbero di continuare la rincorsa alla vetta, per sperare di ricucire il gap con le prime della classe, un distacco che per Allegri ha una spiegazione: “Diciamo che siamo abbastanza in linea con quella che dovrebbe essere la fase difensiva, è normale che ci mancano dei punti che sono in quella settimana, in quelle due partite, tra Salernitana e Monza”.

Missione tre punti, quindi, per non perdere altro terreno e provare a sognare una rimonta che avrebbe dell'incredibile.