Juventus-Maccabi Haifa 3-1, gli highlights della partita

Di Maria inventa tre assist, a segno Rabiot con una doppietta e Vlahovic. Ma nel secondo tempo, con l'ingresso dei giocatori a digiuno per lo Yom Kippur, i bianconeri hanno rischiato il pari.

Juventus col 4-3-3, riposa Bonucci. Nel Maccabi Haifa, giocatori a digiuno per lo Yom Kippur tutti in panchina. Gli Israeliani giocano duro, ma è la Juve che al decimo va vicino al gol: Cuadrado appoggia per Vlahovic, para Cohen in tuffo. Due minuti dopo, comincia a vedersi Di Maria che lancia Kostic. Il serbo perde l'attimo servendo Vlahovic, che con un tiraccio manda sul fondo.

Al 35esimo, Di Maria vede l'inserimento in area di Raibot, completamente dimenticato dalla difesa israeliana, sassata di sinistro e Juventus in vantaggio. Nel secondo tempo il Maccabi lascia praterie agli attaccanti bianconeri. E così Di Maria al 49esimo pesca Vlahovc che non perdona: 2 a 0. Con la difesa primitiva del Maccabi, Di Maria ci va a nozze: al 58esimo serve ancora Vlahovic che ha sul piede la palla del 3 a 0 ma spara addosso a Cohen.

Entrano i digiunanti Atzili e David del Maccabi, e la partita cambia. Minuto 61: ci prova Atzili, Szczesny risponde con l'aiuto del palo. Un minuto dopo ancora Di Maria per Vlahovic che mette in rete, ma da posizione di fuorigioco. E così, al 74esimo, Chery, palla in verticale per David che salta Szczesny e trafigge il portiere bianconero. La Juve va in bambola, e già due minuti dopo, ancora con Chery al centro per David, il Maccabi sfiora il pareggio. Piomba la paura sullo Stadium.

Arriva allora l'angelo Di Maria, che all'82esimo, da calcio d'angolo, pennella in area il terzo assist, per la testa di Rabiot che fa doppietta. C'è ancora tempo per un contropiede di Kean, sprecato all'89esimo, e per un palo al 90esimo di Atzili. Finisce qui: 3 a 1. Ma con il pareggio tra Benfica e Paris Saint-Germain, la strada degli ottavi rischia di complicarsi.