Torino

Mala movida, attivisti Askatasuna denunciati per un concerto abusivo in strada

Bloccato anche un controviale su corso Regina Margherita e somministrati alcolici senza autorizzazione

Mala movida, attivisti Askatasuna denunciati per un concerto abusivo in strada
Ansa
Il centro sociale Askatasuna

Malamovida in Vanchiglia, ennesimo atto. Dopo le denunce dei residenti sugli spacciatori appostati ogni notte lungo la via pedonalizzata intitolata a Cesare Balbo, proprio dove di giorno, tra i cocci di vetro dei bagordi notturni, giocano i bambini di un asilo; le auto periodicamente vandalizzate, le risse alcoliche di fronte a locali aperti oltre gli orari imposti dal Comune. 

Sabato sera a Vanchiglia è andato in scena un altro episodio che incrina la pazienza di chi abita nel quartiere, già messa a dura prova da anni di dibattito sullo spostare la vita notturna in zone meno abitate attorno al campus Einaudi.

La Digos di Torino, infatti, denuncerà diversi militanti del centro sociale Askatasuna per il concerto che si è tenuto per strada sabato scorso, davanti all'edificio di corso Regina Margherita 47 occupato illegalmente. 

A quanto si apprende, agli antagonisti verranno contestati diversi reati: l'inottemperanza alla diffida del Questore, che aveva vietato l'iniziativa, manifestazione non autorizzata, blocco della circolazione, interruzione di pubblico servizio ed organizzazione di spettacoli pubblici senza autorizzazioni

Inoltre agli attivisti sarebbero contestati anche illeciti finanziari per aver somministrato bevande e alcolici (venduti senza autorizzazione) senza emettere scontri fiscali. Previste anche sanzioni amministrative. Per il concerto, Askatasuna aveva chiuso al traffico il controviale.