Dal 24 il vaccino antinfluenzale, da fare con quello contro il covid

Non si arresta la corsa del covid: salgono a 19 i ricoveri in terapia intensiva

Oltre 500 quelli ordinari. Su ilpiemontetivaccina.it si continuano a raccogliere le preadesioni della fascia d'età dai 12 ai 59 anni.

Non si arresta la corsa del covid: salgono a 19 i ricoveri in terapia intensiva
dal web
Dal 24 si potrà aderire ad entrambe le campagne vaccinali, facendosi somministrare il vaccino antinfluenzale su un braccio e quello anti covid sull'altro

Con più di 5mila positivi e il tasso di ospedalizzazione in crescita da giorni, come confermano gli ultimi dati della regione che vedono salire i ricoveri ordinari a 579 e a 19 quelli in terapia intensiva (+2 rispetto al precedente). L'avvio della campagna vaccinale per la quarta dose di vaccino sarà doppiato da quello contro l'influenza di stagione che partirà il 24 ottobre, con la possibilità di doppia iniezione, da fare sia nello sudio dei medici di base sia in farmacia.

Il vaccino sarà a carico della regione dagli over 60 in su.  Intanto è partita anche la somministrazione della quinta dose di richiamo per gli  immunodepressi, mentre prosegue anche se a rilento la campagna sulla quarta dose a chiamata diretta per gli over 60 e si continuano a raccogliere le preadesioni della fascia dai 12 ai 59 anni. Il vaccino può essere somministrato attraverso il medico di base vaccinatore o nelle farmacie adibite alla procedura, elencate sul sito della regione.

È importante rispettare i tempi. Tra una dose e l'altra o la malattia devono essere trascorsi almeno 120 giorni.

Montaggio di Andrea Volpe