Psicologi piemontesi svelano i percorsi della resilienza

Il 13 e 20 ottobre due appuntamenti dell'Ordine professionale

Psicologi piemontesi svelano i percorsi della resilienza
Tgr Piemonte
ANSA

Un programma destinato alla resilienza per la 7a edizione della Giornata Nazionale della Psicologia. L'ha promosso e organizzato l'Ordine degli Psicologi del Piemonte per approfondire il concetto nella sua accezione intesa come capacità di affrontare creativamente e costruttivamente le difficoltà e le sfide della vita. "In un mondo sempre più complesso, specie nel travagliato periodo storico che l'umanità sta attraversando, intriso di problematicità e nuove emergenze, segnato da crisi sanitarie e minacce belliche, promuovere la resilienza, facendosi aiutare dalla creatività, diventa un imperativo, a livello individuale, relazionale e sociale e in qualsiasi ambito del nostro vivere: scuola, università, società, lavoro, territorio, politica e istituzioni", si legge in una nota dell?Ordine degli psicologi piemontesi. Ecco allora l'importanza di attingere alle risorse psicologiche, "fondamentali per permettere lo sviluppo di atteggiamenti costruttivi ed efficaci di fronte alle sfide del presente, in un'ottica di equilibrio fra la persona e l'ambiente.". Il programma si apre giovedì 13 ottobre, dalle ore 13.30 alle 18:30, al Teatro Vittoria (Via A. Gramsci 4, Torino) con il convegno, condotto dalla scrittrice Chiara Gamberale, dal titolo "Adolescenti: talenti, creatività e resilienza". Il 20 ottobre, alle ore 20.45, al Palazzo della Luce (Via Bertola 40, Torino): Heal the World - Concerto-evento Psicologia e musica, con la partecipazione del Complesso Vocale e Strumentale Musica Laus di Torino, diretto da Marcella Tessarin, e l'intervento di Luciano Fava. L'ingresso agli eventi è gratuito, previa prenotazione all'indirizzo www.ordinepsicologi.piemonte.it.