Calcio

Il Toro vince dopo 50 giorni

Il 2-1 a Udine rimette in moto la squadra a dieta di vittorie. Le parole di Juric.

Il Toro non vinceva una partita dopo quasi 50 giorni. Ma oggi si è rifatto. Fuori casa, a Udine, il Toro ha espugnato la Dacia Arena, e torna a fare i tre punti dopo il successo casalingo sul Lecce del 5 settembre scorso. 

Aina e Pellegri decidono il match: apre l’esterno, pareggia Deulofeu, poi nella ripresa l’attaccante sigla la rete decisiva. Finale al cardiopalma con tanto di paratissima di Milinkovic-Savic al 95’ su Beto. 

Si chiude così una settimana iniziata con la sconfitta nel derby e proseguita con la qualificazione agli ottavi di Coppa Italia. 

Le parole del tecnico Juric

"Ha vinto chi aveva più fame": lo ha detto Ivan Juric, commentando in conferenza stampa il successo del Torino alla Dacia Arena.

 "L'Udinese è molto forte - ha aggiunto - abbinano fisicità e tecnica, sanno variare il piano di attacco. La mia sensazione è che fino ad ora nel nostro percorso di crescita mancasse un pezzo e oggi finalmente lo abbiamo trovato".   

"Preparando il match ho fatto vedere la cattiveria con cui l'Udinese trova il gol e ci siamo ispirati. La fame di oggi mi è proprio piaciuta - ha concluso -. E sono contento per Pellegri perché è stato sempre frenato dagli infortuni".   

"Non ho nulla da rimproverare alla squadra: abbiamo avuto tante occasioni e l'epilogo poteva essere diverso" ha replicato Andrea Sottil. "Si sono snaturati per affrontarci - ha osservato il tecnico dell'Udinese -: ci aspettavano bassissimi. 

E non mi ricordo nel secondo tempo occasioni per il Toro tranne quella della rete".  "La difesa è stata attenta ed è ingeneroso sottolineare l'assenza di Becao: la partita è stata decisa dagli episodi - ha concluso Sottil -: non siamo stati fortunati in alcuni frangenti chiave ma non sono preoccupato perché non sono mancati gioco e occasioni".