#SOSDonna

Il primo centro di sostegno agli orfani di femminicidio apre a Torino

"Sos Sostegno Orfani Speciali" per bimbi e ragazzi a 0 a 21 anni di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta. Aiuterà i figli di mamme uccise dai padri. I bambini più soli, vittime collaterali della violenza di genere

E' operativo da oggi a Torino, invia Nota 5, il centro "Sos Sostegno Orfani Speciali", primo in Italia che garantisce accoglienza e ascolto agli orfani di femminicidio e alle famiglie affidatarie. Si tratta di un progetto finanziato con 1,6 milioni di euro dall'impresa sociale "Con i bambini" che riguarda gli orfani di femminicidio da 0 a 21 anni di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta. Capofila dell'iniziativa, presentata oggi nell'auditorium della Città metropolitana di Torino, i Centri antiviolenza Emma Onlus. "Il centro sarà operativo per tre ore al giorno dal lunedì al venerdì - spiega Anna Maria Zucca, responsabile del progetto Sos- da oggi in avanti contatteremo scuole, oratori, associazioni sportive affinché operatori e insegnanti possano ricevere opportune informazioni. Sarà anche luogo di formazione per i legali che seguono gli orfani e per gli operatori dei 14 partner del progetto: centri antiviolenza, comunità per minori, enti perla formazione e l'avviamento al lavoro".