Papa Bergoglio torna a casa

Ad Asti sventola la bandiera del Vaticano, attese 30mila persone per la visita del Papa

Fervono i preparativi. La Messa e l'Angelus saranno trasmessi in diretta da Rai1. Centro città blindato

Ad Asti sventola la bandiera del Vaticano, attese 30mila persone per la visita del Papa
Tgr Piemonte
La bandiera del Vaticano affissa al Vescovado

La città è in fermento per l'arrivo di Papa Francesco, domenica prossima. Almeno 30mila persone lungo il percorso della papamobile per le vie di Asti, 1.200 fedeli in cattedrale e 6.000 all'esterno, compresa la maggior parte delle autorità tra cui 121 sindaci. 

E ancora 1.340 tra bambini e familiari per il saluto finale allo stadio.

I dettagli sono stati forniti da vescovo, sindaco, questore. Papa Bergoglio dedicherà la giornata di sabato ai suoi parenti stretti a Portacomaro, pranzerà dalla cugina Carla (rivedi la nostra intervista), e dopo un pomeriggio in famiglia si ritirerà per la notte in Vescovado ad Asti. La città intanto si blinderà, almeno in centro, saranno posizionate transenne lungo il percorso papale di 1700 metri fino alla cattedrale

Dopo la Messa e l'Angelus, trasmessi in diretta su Rai1, il Papa saluterà i bambini che gli regaleranno i loro disegni allo stadio, poi la partenza in elicottero.
Il vescovo Prastaro ha rivelato che Bergoglio gli ha telefonato, per dirgli quanto tiene a questa visita nelle terre dei suoi antenati. Chi volesse fargli avere lettere e regali può lasciarli in Vescovado.

Il Comune conferirà a Papa Francesco la cittadinanza onoraria, per il legame mantenuto con il suo territorio e per il forte impegno per la pace.

Nel servizio le interviste a Maurizio Rasero, Sindaco di Asti; e Marco Prastaro, Vescovo di Asti