Stresa

Cane maltrattato e buttato nel Lago Maggiore, multe e denunce

L'animale era stato notato diversi giorni prima in stato di abbandono. Poi il ritrovamento della carcassa. Identificati i proprietari e coloro che avrebbero eseguito lo smaltimento illegale del corpo. Sequestrati altri due animali in stato di incuria

Cane maltrattato e buttato nel Lago Maggiore, multe e denunce
Google
Stresa, località La Sacca.

Maltrattamenti di cane e occultamento della carcassa, multe e denunce. Lo scorso 24 ottobre, a Stresa, in località La Sacca,  era stata ritrovata la carcassa di un cane, chiusa in alcuni sacchi di plastica e gettata nel Lago Maggiore. La carcassa era stata trovata avvolta in una coperta assieme a dei sassi, nel chiaro intento di farla sprofondare nelle acque. La Polizia locale di Stresa ha avviato le indagini, che oggi sono giunte a una conclusione: i proprietari del cane sono stati identificati e denunciati. Si tratta di una coppia di 55 anni. L’animale era stato precedentemente notato dagli agenti per le sue evidenti condizioni di abbandono, ed era stato chiesto l'intervento dei medici veterinari  dell'Asl. Ma i coniugi non avrebbero dato al cane i medicinali prescritti. 

Gli esami e le indagini

La carcassa dell'animale è stata esaminata dall'Istituto zooprofilattico di Torino, che ha condotto l’esame necroscopico tossicologico e farmacologico.  A seguito dei referti si sono potute accertare le cause del decesso, dovuto proprio alla mancata somministrazione dei farmaci. Il che ha dato modo agli operatori di denunciare presso la Procura della Repubblica di Verbania i detentori del cane per violazioni a più articoli del Codice penale: uccisione, maltrattamento e abbandono di animali. Sono stati inoltre identificati gli autori dello smaltimento non autorizzato del cadavere: si tratta dello stesso proprietario e di un suo conoscente, un 40enne. Emesse sanzioni amministrative per un totale di 40mila euro, oltre alle sanzioni di alcune centinaia di euro di competenza del servizio veterinario.

Altri due cani sequestrati

Sequestrati altri due cani di proprietà dei soggetti, per evitare ulteriori conseguenze dovute allo stato di incuria in cui versavano. A seguito del sequestro, convalidato dalla Procura, si è proceduto a effettuare un’ulteriore comunicazione di notizia di reato a carico dei proprietari per maltrattamento ed abbandono.