Quattro capannoni e una cascina incendiati a Villastellone

Al lavoro 20 squadre dei vigili del fuoco, carabinieri, Arpa e protezione civile. Il rogo è di origine dolosa e sarebbe stato appiccato da un piromane. Alcuni capannoni sono andati completamente distrutti, altri parzialmente danneggiati

Dalle 4:40 numerose squadre di vigili del fuoco, supportate dal nucleo NBCR (Nucleare Biologico Chimico Radiologico), sono impegnate a Villastellone per l’incendio che ha coinvolto quattro capannoni e una cascina agricola nella zona industriale. Le fiamme hanno interessato diverse aziende attive nella produzione di imballaggi di legno, rivestimenti per edilizia, trattamento rifiuti e autotrasporti.

Una delle strutture interessate è andata distrutta, altre sono state parzialmente danneggiate. Si tratta della Eco pallet via Savona 18 (distrutta) , Gamma Cover (rivestimenti e impermeabilizzazioni) via Monviso 20 (parzialmente danneggiata), Azzurra Srl  (lavorazione rifiuti) via Don Eugenio Bruno 12 (parzialmente danneggiata), Palermo Autotrasporti via Genova 15 (parzialmente danneggiata) e Cascina Morra  azienda agricola via Mauriti 27 (parzialmente Danneggiata).

Sul posto sono impegnate una ventina di squadre dei vigili del fuoco giunte in rinforzo anche da Biella, Alessandra, Vercelli, Cuneo e Asti.  Presenti anche Protezione civile e Arpa, insieme ai carabinieri di Villastellone e Chieri per far luce sulle cause che hanno scatenato il rogo. Al vaglio degli investigatori tutte le ipotesi, si tratterebbe di un incendio doloso.  

I rilevamenti della qualità dell’aria in esterno non mostrano la presenza di inquinanti in ricaduta. In corso il controllo dei gas di combustione e del particolato che continua ad originarsi dal materiale prevalentemente legnoso che sta ancora bruciando.
Sul luogo dell’incidente sono arrivati anche i tecnici Arpa per effettuare verifiche su un eventuale inquinamento ambientale.