Le "Olimpiadi" nazionali dei convitti

Convittiadi 2022, pioggia di medaglie per il convitto Umberto I di Torino

Per la prima volta vince la coppa Fair Play. Inoltre porta a casa tre ori, quattro argenti e un bronzo

Convittiadi 2022, pioggia di medaglie per il convitto Umberto I di Torino
Tgr Piemonte
Studenti del convitto Umberto I con la coppa Fair Play

Pioggia di medaglie per il torinese convitto nazionale Umberto I alle Convittiadi, le olimpiadi nazionali dei convitti italiani. Per la prima volta l'istituto vince la coppa Fair Play e oltre a questo porta a casa tre ori, quattro argenti e un bronzo: medaglia d'oro per corsa campestre maschile, scacchi a squadre e 100 metri individuale maschile. Argento per corsa campestre femminile, calcio a 5, scacchi individuale e corsa campestre individuale femminile. Bronzo per 100 metri individuale maschile.

Le “Olimpiadi nazionali dei convitti italiani” o Convittiadi nascono come progetto itinerante volto a far conoscere tutto il territorio italiano agli studenti di convitti ed educandati frequentanti la scuola secondaria di I e II grado. A sovrintendere l’intera manifestazione è stata l’Associazione nazionale Istituti educativi statali (Anies) nella figura del presidente e del suo direttivo.

L’ iniziativa è in linea con le direttive ministeriali in materia di diffusione della cultura dello sport della solidarietà ed incisività, in quanto mira a uno sviluppo armonico dello studente, in cui la formazione sportiva si inserisca nel più ampio tessuto della formazione etica, fatta di consapevolezza di sé e di rispetto per gli altri. Educare alla partecipazione serena, al coinvolgimento attivo, al supporto motivazionale, all'accettazione della sconfitta e al “tifo” senza aggressività: queste sono le linee guida che devono sostenere ogni attività sportiva ed artistica di questa iniziativa di portata nazionale. Inoltre, l’intesa con il Coni mira a garantire disciplina e corretta applicazione delle regolamentazioni sportive, in una dimensione di educazione costruttiva e rispettosa.