Tennis

Sonego trascina l'Italia in Coppa Davis, eliminati gli Stati Uniti

Il torinese ribalta il pronostico e batte lo statunitense in due set: "Ho giocato una partita perfetta". Poi il ko di Muysetti e la vittoria decisiva nel doppio

Sonego trascina l'Italia in Coppa Davis, eliminati gli Stati Uniti
Tgr Piemonte
Sonny Sonego al termine del match contro Tiafoe

Un grande Lorenzo Sonego regala all'Italia il primo punto nel quarto di finale di Coppa Davis contro gli Stati Uniti. Il 27enne torinese, n.45 nel ranking Atp, ha battuto in due set l'americano Frances Tiafoe, n.19 Atp, con il punteggio di 6-3, 7-6 (7) in 2 ore e 1 minuto di gioco. Lorenzo Musetti (n.23 ATP) è stato invece battuto da Taylor Fritz (n.9 ATP). Nel doppio Simone Bolelli e Fabio Fognini hanno battuto Tommy Paul e Jack Sock: l'Italia è così in semifinale di Coppa Davis.

Reazione a caldo

"Sono contento, perché ho giocato in modo aggressivo reggendo molto bene lo scambio. Oggi ho giocato una partita perfetta tatticamente, è andato tutto abbastanza liscio e ora pensiamo alla squadre per portare un altro punto a casa", ha detto Lorenzo Sonego a fine partita.  Sul grande tifo dei suoi compagni di squadra in tribuna, il piemontese ha dichiarato: "Sono tutti amici, ho un grandissimo rapportoi soprattutto con Matteo Berrettini. Siamo tutti legati e ci tenevo a far bene per lui, che è venuto qui a sostenerci anche se non può giocare. C'era una atmosfera fantastica".

 

Il racconto del match

Lorenzo Sonego, numero 45 al mondo, contro Francis Tiafoe, numero 19. Il ranking non lasciava presagire nulla di buono per il torinese, così come il precedente di Parigi-Bercy su un campo, quello di Malaga, molto simile. Sonego, chiamato all'ultimo momento dopo il forfait di Berrettini e Sinner, canta l'Inno di Mameli. Tiafoe preferisce farlo con le cuffie in testa. L'americano scende in campo distratto, svagato. Sonego subito in grande spolvero nel servizio, ed efficace nella risposta. Al secondo game potrebbe già piazzare il break, ma solo un paio di ingenuità gli impediscono di decollare. Fino al sesto game, quando il break stavolta arriva. E dopo un set condotto in maniera sontuosa, arriva il 6-3. Il secondo set sembra seguire lo stesso copione, con la sufficienza di Tiafoe che ne vanifica gli ace. L'americano si sveglia a metà set, e si riscopre finalmente combattivo con le sue micidiali diagonali. E Sonego comincia a sbagliare qualche palla di troppo. 6-6, si va a un infuocato tie-break: prima è in vantagio Tiafoe, poi sorpasso di Sonego che spreca il set point, seto pint per Tiafoe e infine, il lunghissimo e duro scambio che porta la vittoria al torinese. Per Lorenzo Sonego, è la partita perfetta. Italia-Stati Uniti 1 a 0. Ora, Musetti contro Fritz.