Covid, in aumento i contagi in Piemonte

L'andamento nella nostra regione è leggermente inferiore a quello nazionale. Domina la variante Omicron 5

Covid, in aumento i contagi in Piemonte
Tgr Leonardo
Ipotesi di nuove regole per isolamento dei positivi

In Piemonte la curva dei contagi da Covid presenta un andamento in crescita, seppure più contenuta rispetto al periodo precedente di osservazione. L'andamento nella nostra regione è leggermente inferiore a quello nazionale. L'occupazione dei posti letto ordinari si attesta al 9,5%, quella dei posti letto in terapia intensiva si attesta al 3,2 %, mentre la positività dei tamponi è al 15,6%.

La situazione nelle province

In Piemonte nel periodo dal 18 al 24 novembre i casi medi giornalieri dei contagi sono stati 2.376. Suddivisi per province: Alessandria 230, Asti 98, Biella 75, Cuneo 197, Novara 175, Vercelli 81, VCO 71, Torino città 559, Torino area metropolitana 836. In totale, su base regionale, i casi degli ultimi 7 giorni sono stati 16.631 (+1.419). 
Questa la suddivisione per province: Alessandria 1.612 (+122), Asti 687 (+11), Biella  527 (+34), Cuneo 1.379 (+225), Novara 1.226 (+76), Vercelli 565 (+31), VCO 498 (+121), Torino città 3.915 (+331), Torino area metropolitana 5.855 (+396).

L'incidenza per fasce di età


Nella settimana dal 18 al 24 novembre l’incidenza regionale (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di Covid per 100.000 abitanti) è stata 391.1 con andamento crescente  (+9,3%) rispetto ai 354.7 dei sette giorni precedenti. Nella fascia di età 19-24 anni l’incidenza è 197.2 (+0,6%). Nella fascia 25-44 anni è 372.6 (+12,9 %). Tra i 45 ed i 59 anni si attesta a 481.4 (+ 12,6%). Nella fascia 60-69 anni è 492.9 (+10,3%). Tra i 70-79 anni è 493.3 (+ 6,6%). Nella fascia over80 l’incidenza risulta 485.7 (+4,8%).

Domina Omicron 5

Dai dati diffusi da Arpa, gli esiti delle analisi di sequenziamento delle acque reflue su campioni prelevati il 14 novembre evidenziano la dominanza delle sottovarianti di Omicron BA.5 in tutti i depuratori. Per quanto riguarda il depuratore di Cuneo, dall’analisi bioinformatica emerge che un terzo delle mutazioni utilizzate per identificare la sottovariante dominante appartiene alla sottovariante BA.5.3. Il laboratorio di Virologia ambientale di Arpa Piemonte monitorerà l’evolversi della variante dominante nei prossimi campionamenti. Sono state poi identificate nel depuratore di Alessandria mutazioni specifiche ed univoche con bassa frequenza della sottovariante di Omicron BA.2.75, Omicorn BA.4 e le sue sottovarianti.Non si osservano mutazioni specifiche per le sottovarianti Omicron BA.1, BA.3, BA.2.12.1 e BG.

 

Vaccinazioni

Tra venerdì 18 e giovedì 24 novembre sono state vaccinate 34.661 persone: 99 hanno ricevuto la prima dose, 223 la seconda, 919 la terza, 24.128 la quarta, 9.292 la quinta.
Dall'inizio della campagna vaccinale sono state somministrate in Piemonte 10.600.343 dosi, di cui 3.344.005 come seconde, 2.958.628 come terze, 662.468 come quarte, 28.691 come quinte.