Il sindaco Lo Russo in uno dei 1300 supermercati della colletta alimentare

Dal comune risorse dedicate al caro bollette per il terzo settore nel bilancio 2023

Il primo cittadino ha salutato i volontari. Il comune nonostante i conti in rosso a causa del caro energia, cercherà di aiutare le associazioni benefiche

Dal comune risorse dedicate al caro bollette per il terzo settore nel bilancio 2023
Tgr
Il sindaco di Torino Stefano Lo Russo in uno dei supermercati aderenti alla colletta del banco alimentare

L'anno scorso il Banco Alimentare del Piemonte ha sostenuto oltre 100 Mila persone, distribuendo 18 milioni di pasti, quest'anno la povertà è in aumento, e si calcola un incremento attorno al 15 per cento delle richieste di aiuto.

Ma La crisi economica pesa anche sul terzo settore. Le bollette salate arrivano anche a loro. Nell'anno in corso i costi di gestione per l'associazione sono aumentati del 45 per cento tra trasporti logistica e bolletta elettrica e le spese sono salite da 0,07 a 0,10 euro per ogni pasto.

Il presidente dell'associazone piemontese Salvatore Collarino ha chiesto aiuto alle istituzoni, dalla regione al comune ed ora è in attesa di risposte. L'organizzazione territoriale sta anche pensando di installare degli impianti fotovoltaici per contrastare le conseguenze della crisi dovuta all'aumento dei costi energetici. “Le ultime tre bollette di maggio, giugno e guglio - ha detto Collarino - sono state di 3000, 6000 e 12 mila euro. A questo ritmo, che per fortuna un po' è calato non possiamo certamente continuare. abbiamo chiesto aiuto alle istituzioni, la nostra richiesta è stata ascoltata e attendiamo un responso”.

Un'esigenza a cui il comune che ha già deciso di mantenere invariati i canoni di affitto delle organizazzioni del terzo settore darà a breve delle risposte.

"Non è un momento facile anche per il comune di Torino. Abbiamo avuto il 172% di incremento per le bollette del comune -ha detto Lo Russo che ha fatto la spesa per donare anche lui cibo e beni di prima necessità - ma nonostante questo pensiamo che sia un bel segnale anche verso le nosre associazioni torinesi aiutarle. Sicuramente cercheremo nell'ambito del bilancio 2023, che andrà in aula nei primissimi mesi dell'anno, di recuperare delle risorse destinate esattamente a questo scopo"

Anche quest'anno ad aderire oltre oltre 1330 supermercati.

Il servizio di Maria Valeria Vendemmia    intervista a Stefano Lo Russo, sindaco di Torino