La massa tumorale era così grossa da ostruirle i polmoni

Donna salvata alle Molinette, aveva in grembo un tumore di 70 chili

Era arrivata in pronto soccorso. Dopo soli 4 giorni la giovane donna è stata trasferita

Donna salvata alle Molinette, aveva in grembo un tumore di 70 chili
Ansa
Sala operatoria

Era arrivata in pronto soccorso alle Molinette della Città della salute di Torino con in corso una grave crisi respiratoria. A comprimerle i polmoni una massa di oltre 70 kg che le ostruiva completamente l'addome, é successo ad una giovane donna (di cui per ragioni di privacy non si danno generalità e si omettono dettagli che potrebbero svelarne l'identità). La voluminosa formazione espansiva addominale era di natura benigna. Una situazione talmente grave che la donna rischiava di morire per la compressione che l'addome determinava su polmoni ed organi addominali. La difficoltà respiratoria era tale per cui la paziente, intubata, è stata sottoposta a ventilazione meccanica, presso la rianimazione del pronto soccorso. La prima parte di intervento urgente è consistita nella aspirazione della porzione cistica della lesione, con raccolta complessiva di 52 litri di materiale liquido. Questo drenaggio delle cisti ha permesso di estubare la paziente e farle superare la prima fase critica per ragionare sul da farsi. Dopo aver scoperto la massa addominale, è stato effettuato un rischioso intervento chirurgico di di asportazione in blocco di una massa di circa 25 kg. L'intervento è tecnicamente riuscito e dopo soli 4 giorni la giovane donna è stata trasferita nel reaprto di dietetica per essere rimessa in piedi. 

Nel servizio, l'intervista a Francesco Moro, chirugo, centro trapianti fegato Città della Salute di Torino