All'interno dell'azienda si era verificata un'uscita di gas

Gravellona Toce, Arpa: "Nessuna fuoriuscita di sostanze nocive nell'ambiente"

Dopo i trenta intossicati alla Galvanoplast, l'agenzia rassicura: non ci sono stati sversamenti liquidi nelle fogne

Gravellona Toce, Arpa: "Nessuna fuoriuscita di sostanze nocive nell'ambiente"
Tgr Piemonte
L'intervento del 118

Non ci sono pericoli di intossicazioni per la cittadinanza. In sostanza dice questo la nota dell'Arpa che ieri (11 novembre), dopo il caso alla Galvanoplast di Gravellona Toce, ha fatto i rilievi del caso.

Nella nota si legge:  “Le misure effettuate con strumentazione portatile dal personale esperto dell'Agenzia non hanno mostrato presenza rilevabile di anidride solforosa all'esterno della ditta. Per approfondimenti è stato fatto un campionamento con strumentazione per analisi di laboratorio. Non ci sono stati sversamenti liquidi che abbiano coinvolto la rete fognaria o altro recettore”.

Ieri 23 operai che lavoravano dentro la Galvanoplast erano stati investiti da un gas nocivo. I tecnici dell'Arpa hanno constatato la fuoruscita di anidride solforosa causata da una reazione con acido solforico in una vasca contenente bisolfito di sodio. Il gas non è uscito all'esterno della ditta.