Il regista del Caso Mattei e della Tregua naque il 15 novembre 1922

Il museo del cinema omaggia Francesco Rosi con la mostra Le mani sulla verità

La mostra visitabile fino al 17 aprile 2023

Il museo del cinema omaggia Francesco Rosi con la mostra Le mani sulla verità
Ufficio stampa
Le mani sulla verità con la figlia di Francesco Rosi, Carolina

Indurre il cittadino a riflettere. Questo era il cinema per Francesco Rosi nato a metà novembre del 1922. Da regista ha raccontato la letteratura per immagini con Cristo si è fermato a Eboli, ma anche l'italia durante la crisi energetica con Il caso Mattei o l'opera con la Carmen. La figlia di Francesco Rosi aiuto regista nel suo ultimo film La Tregua ha inaugurato una mostra a lui dedicata al Museo del Cinema di Torino “Le mani sulla verità”. 

L'idea della mostra parte da lontano. Tra il 2003 e il 2008 il museo del cinema ha acquisito il fondo Rosi. Oltre 980 faldoni con tantissimi materiali preparatori ai film.

E pensando ai giovani tra i testimonial della mostra visitabile fino al 17 aprile c'è Artem, l'attore napoletano di origini  ucraini  nel cast della "La paranza dei bambini" e "Mare fuori".

Servizio di Elisabetta Terigi, riprese di Luciano Gallian, montaggio di Andrea Volpe.

Interviste a: Carolina Rosi, figlia di Francesco Rosi; Domenico De Gaetano, direttore Museo del Cinema; Artem, attore.