La visita di Papa Francesco

La messa in cattedrale, poi il benvenuto della città di Asti

Il programma della seconda giornata di Bergoglio in Piemonte. Dopo le visite ai parenti è il momento più atteso dagli astigiani e i credenti in arrivo da tutta la regione. In 25000 potranno vederlo e ascoltarlo

La messa in cattedrale, poi il benvenuto della città di Asti
Ansa
Papa Francesco

Sarà un'altra giornata intensa e fitta di appuntamenti quella che attende il Papa ad Asti.

Il primo appuntamento è previsto per le 10:30.  A bordo della papamobile, Bergoglio passerà tra la folla di fedeli astigiani e piemontesi che aspettano di vederlo o stringergli una mano, nel tratto di strada tra Piazza Catena di fronte al Vescovado dove ha trascorso la notte, fino alla cattedrale. Il percorso comprende via Natta, via Giobert, Piazza Lucano, viale Partigiani, corso Alfieri e via Caracciolo. Un km e 700 metri blindati e rigidamente sorvegliati da un ingente dispiegamento di forze dell'ordine.

Alle 11 il Papa celebrerà la messa in cattedrale, sarà dedicata alla Giornata Mondiale della Gioventù, che si ricorda proprio oggi. In quattromila potranno assistere alla cerimonia sacra e saranno predisposti anche dei maxi schermo fuori della cattedrale per coloro che resteranno nella piazza antistante. Dopo la messa e l'Angelus, trasmessi in diretta su Rai1, e dopo il pranzo offerto ai parenti in Vescovado, sarà il momento dedicato proprio a giovani e bambini. 

Papa Francesco si sposterà allo stadio dove parlerà di fronte a 1340 ragazzi, saluterà i bambini che gli regaleranno i loro disegni. Asti sarà blindata, nulla lasciato al caso. Solo coloro che possiedono il pass e il biglietto per gli eventi potranno transitare e partecipare alle tappe della giornata.

Nel pomeriggio, Francesco ripartirà in elicottero verso la Santa Sede, non senza aver prima ricevuto un omaggio floreale dalla sua città.