Flash mob di Coldiretti davanti alla prefettura

L'allarme di Coldiretti: "In crisi il settore della mela"

Protesta in Pazza Castello a Torino. In Piemonte il comparto vale 7.800 aziende, 20mila occupati, un giro d'affari di mezzo miliardo. A rischio 4mila e 500 aziende

L'allarme di Coldiretti: "In crisi il settore della mela"
Tgr Piemonte
Il presidente Cirio aderisce all'appello SOS frutta di Coldiretti

Ci servono quattro chili di mele, per avere i soldi e pagare un caffé”, così dicono da Coldiretti che oggi in piazza Castello hanno portato il flash mob SOS Mela sotto la Prefettura, per protestare e chiedere aiuti. Il settore è in crisi. I guadagni degli agricoltori coprono appena i costi, ci mancano i guadagni per vivere, è il loro grido di aiuto. In Piemonte il comparto vale 7mila e 800 aziende, 20 mila occupati, un giro d'affari di mezzo miliardo di euro. Così non si va avanti, dicono i coltivatori in piazza. Il nostro prodotto ci viene pagato posto. Al dettaglio invece le mele hanno avuto un aumento del 6,7 per cento. Al termine del flash mob Coldiretti ha devoluto duemila e 500 chili di mele al Sarming e al Banco Alimentare di Torino.

 

Nella foto: il Presidente della Regione Cirio che firma l'appello SOS Frutta di Coldiretti

 

(nel video parla Roberto Moncalvo, Pres. Coldiretti Piemonte)

SOS frutta Coldiretti a Torino Tgr Piemonte
SOS frutta Coldiretti a Torino