La lotta degli uccelli del mondo è metafora di quelle dei profughi siriani

L'eredità di padre Dall'Oglio rivive nella sua comunità

Anteprima Torino Film Festival il cinema Massimo proietta the conference of the birds

L'eredità di padre Dall'Oglio rivive nella sua comunità
Tgr Piemonte
La presentazione del Torino Film Festival

Durante la guerra civile siriana, alcuni monaci e monache della comunità siro-cattolica di Al-Khalil, in fuga dal convento Deir Mar Musa in Siria, hanno trovato una nuova casa nel loro monastero di Deir Mar Maryiam nella città di Sulaymaniyah, nel Kurdistan irakeno, dove hanno accolto molte famiglie in fuga dall'ISIS. Qui si costruisce un'opera teatrale sulle basi del poema La conferenza degli uccelli del mistico islamico Farid ud Din Attar (XII secolo), intrecciando le allegorie del poema con le proprie esperienze personali. È l'estate 2017. L'ISIS è in ritiro. Sono gli ultimi giorni in comunità per questo popolo di origini e credenze diverse, che condivide la vita quotidiana nel piccolo roseto. Il film ci presenta la vita quotidiana nel monastero, intrecciata con la preparazione dell'opera teatrale. La sorella del gesuita presente all'evento, Immacolata dall'Oglio, ha ricordato il senso dell'eredità del fratello scomparso nel 2013 proprio partendo per la Siria da quel monastero che vediamo nelle riprese del regista Shahab Kermani.

 

servizio di Maria Valeria Vendemmia, immagini di Luciano Gallian, montaggio di Tiziano Bosco