L'inchiesta

Mottarone, si riparte con l'incidente probatorio

Venerdi' mattina nell'aula "Ravasio" del Tecnoparco di Verbania nuova udienza dell'incidente probatorio sulla tragedia della Funivia del Mottarone. Si riparte da dove i lavori si erano connclusi il 18 novembre scorso

Mottarone, si riparte con l'incidente probatorio
Ansa
Il luogo della tragedia

Riparte venerdi' mattina nell'aula "Ravasio" del Tecnoparco di Verbania Fondotoce, sede della Provincia del Verbano Cusio Ossola, l'udienza dell'incidente probatorio relativo alla tragedia della Funivia del Mottarone. Si riparte da dove i lavori si erano conclusi, lo scorso 18 novembre, quando era stato completato il controesame dei periti informatici. Venerdi' si dovrebbe passare alle domande rivolte dalle parti (la Procura, le parti civili e poi le difese), al collegio cosiddetto "delle cause" che ha approfondito in modo particolare le ragioni della rottura della fune traente. 

Si entrera' quindi piu'direttamente nel merito di alcune delle questioni piu' spinose, come quella della ipotizzata carenza di manutenzioni che sarebbe all'origine del degrado
dell'impianto. Proprio su questo fronte c'e' attesa per capire se si arrivera' da parte della Procura, a conclusione dell'incidente probatorio, al coinvolgimento degli organismi sovraordinati di controllo, a cominciare dall'ex Ustif (Ufficio speciale trasporti impianti fissi), oggi accorpato nella "Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali" (ANSFISA). 

Intanto sullo sfondo si comincia a parlare di un altro tema molto delicato, quello dei risarcimenti dei danni alle famiglie delle vittime. E' stato stimato un possibile risarcimento complessivo tra i 15 e i 25 milioni di euro per le 52 le parti offese, a cominciare dall'unico sopravvissuto, il piccolo Eitan, che nella tragedia ha perso i genitori, il
fratellino e i bisnonni. Proprio su tempi e modalita' del risarcimento pesera' la definizione della natura - dolosa o colposa - del reato che verra' accertato nel processo.