Torino

Parte dalle OGR un futuro migliore. Le imprese a impatto incontrano gli investitori

C'è anche una realtà torinese tra le sette sottoposte al giudizio di potenziali finanziatori internazionali. Una sola condizione: le finalità devono essere sociali e ambientali

Parte dalle OGR un futuro migliore. Le imprese a impatto incontrano gli investitori
Tgr Piemonte
Massimo Lapucci, Ceo Ogr Torino

Quattro ore. Per incontrare e convincere potenziali investitori internazionali che pongono una condizione non trattabile: l'impresa deve avere finalità sociali o ambientali. Alle OGR di Torino un unicum nel suo genere: la fase finale di 'Impact Deal',  il primo programma di accelerazione europeo data-driven per imprese esclusivamente dedicato a questo speciale settore.

Sette le imprese selezionate, provenienti da tutto il mondo. C'è anche una piemontese, “Alba Robot”, una piattaforma di micro mobilità che trasforma il trasporto delle persone all'interno delle strutture utilizzando flotte di veicoli autonomi. Competenze e idee innovative delle realtà giunte al Demo Day sono state sviluppate anche grazie al Data Club, un gruppo di aziende e organizzazioni, enti pubblici e privati, tra cui Banca Sella, Fondazione Snam, Città di Torino e Tim, che hanno reso possibile l'accelerazione delle imprese portando in dote le proprie banche dati in ottica collaborativa.

Presenti agli incontri non solo Massimo Lapucci, ceo Ogr Torino e segretario generale Fondazione Crt. Ma anche Matteo Mille, chief Marketing and Operations Officer Microsoft Italia

Impact Deal, ideato da Fondazione Crt e Ogr Torino, è il progetto sviluppato all'interno di Ogr Tech, l'hub internazionale per la ricerca e il supporto all'innovazione delle Ogr Torino, con la collaborazione di Top-IX, Fondazione Isi, Impact Hub, Ashoka e The Data Appeal Company. 

L'INTERVISTA A MASSIMO LAPUCCI, CEO OGR TORINO: