Mechaquat era stato condannato a trent'anni per omicidio

Said Mechaquat condannato anche per stalking

L'assassino di Stefano Leo è stato condannato a un anno e sette mesi per stalking verso gli ex datori di lavoro

Said Mechaquat condannato anche per stalking
ansa
Said Mechaquat

Said Mechaquat, il 30enne di origini marocchine già in carcere per l'omicidio di Stefano Leo,
accoltellato alla gola ai Murazzi di Torino, è stato condannato
questa mattina ad un anno e sette mesi per stalking. Vittime
dell'uomo i suoi ex datori di lavoro.
Secondo l'accusa della pm Manuela Pedrotta, dopo essere stato
licenziato, Mechaquat pretendeva un risarcimento di 80 mila euro
e tra giugno 2018 e gennaio 2019, per ottenere il denaro,
avrebbe minacciato, anche attraverso messaggi via social, e
pedinato i titolari di una focacceria in centro di Torino, dove
l'uomo aveva lavorato.
Il marocchino nel febbraio del 2019 assassinò Leo. Said
Mechaquat, la cui condanna è stata confermata nel settembre
scorso dalla Cassazione, raccontò agli inquirenti che non
conosceva la vittima e che aveva agito perché l'aveva vista
felice.