Il ricordo in Duomo

Tre anni fa la strage di Quargnento

Tre Vigili del Fuoco persero la vita durante un intervento di soccorso per l'esplosione di una cascina: i proprietari dell'immobile condannati in appello a 27 anni.

Tre anni fa la strage di Quargnento
dalet
fiori per i vigili

Era il 5 settembre del 2019, quando nella notte, un'esplosione devastò una cascina: sul posto intervennero immediatamente le squadre dei Vigili del Fuoco. Tre di loro, Antonino Candido, Marco Triches e Matteo Gastaldo, persero la vita perchè al primo scoppio ne seguì un secondo, devastante, mentre loro erano al lavoro. Altri due pompieri e un carabiniere rimasero feriti. 

A tre anni dalla strage, il Comune di Alessandria rende omaggio alle vittime con una messa in Duomo, dove all'epoca si tennero i funerali di Stato, celebrata dal vescovo, monsignor Guido Gallese, insieme al cappellano dei vigili, don Augusto Piccoli.

Le esplosioni furono causate da alcune bombole di gas lasciate nella cascina. Un ordigno piazzato dai proprietari dell'immobile, Gianni Vincenti e Antonella Patrucco, che fingendo un incidente speravano di riscuotere i soldi dell'assicurazione. I due sono stati condannati per omicidio volontario con dolo eventuale a 30 anni in primo grado, in appello hanno patteggiato 27 anni di detenzione. 

Lo scorso anno, il Comune di Quargnento aveva intitolato una piazza ai tre Vigili del Fuoco deceduti