L'omicidio di Barge

Uccise per 3 euro, condanna a 30 anni confermata in Cassazione

Nessuna attenuante per l'omicida di Anna Piccato, uccisa a 70 anni con una chiave inglese

Uccise per 3 euro, condanna a 30 anni confermata in Cassazione
web
La vittima Anna Piccato

La Cassazione ha reso definitiva la condanna a 30 anni di carcere per Daniele Ermanno Bianco,  processato per un delitto compiuto a Barge, nel cuneese, il 23 gennaio 2019, quando uccise  una pensionata di 70 anni per rapina. Il bottino fu di 3 euro e 22 centesimi.  

Nel respingere l'ultimo ricorso della difesa, la corte ha precisato che  l'uomo non merita le attenuanti generiche per "la particolare gravità del fatto", per "l'intensità dell'elemento soggettivo" e per "la condotta di totale disinteresse per la vittima". 

Anna Piccato, la vittima, fu aggredita alle spalle e colpita più volte alla testa con una chiave inglese: aveva appena ricevuto gli spiccioli come resto di una consumazione al bar del paese. I giudici hanno ricordato che Bianco e la vittima si conoscevano da tempo e che in precedenza lei "aveva mostrato umana comprensione ed attenzione per i problemi personali dell'imputato".