Come in altre città d'Italia

A Torino corteo di anarchici e antagonisti contro il decreto anti-rave

Alcune centinaia hanno sfilato da piazza Statuto al parco del Valentino al ritmo di musica techno

Sono partiti da piazza Statuto, nel centro di Torino, alcune centinaia di antagonisti e anarchici per una 'Street parade' contro il decreto 'anti-rave'. Davanti ad una decina di furgoni, con sopra impianti e casse da dove proviene musica tecno, uno striscione recita: 'Smash repression 2022'. "L' ossessione del controllo sul tutto ed ognuno viene resa visibile per ciò che è: la pretesa di costruire indisturbati un mondo di privilegi per pochi, fatti scontare dalla fatica della moltitudine. Non sarà l'ennesima legge repressiva a cancellare la storia da cui proveniamo e che stiamo ancora scrivendo", spiegano gli anarchici in un comunicato. Alla manifestazione, pur condividendo le motivazioni, non partecipano i collettivi studenteschi vicini ai centri sociali Askatasuna e Gabrio. Punto di arrivo della 'Street parade' il parco del Valentino. Manifestazioni analoghe si stanno svolgendo in altre città d'Italia.