L'iniziazione alla letteratura inizia con un furto a una fiera di libri

Alla scoperta di Domenico Rea

La voce che più ha raccontato Napoli secondo Maurizio de Giovanni. La figlia Lucia h donato alla biblioteca dell'Università di Salerno circa 10mila carte di suo padre.

Domenico Rea, uno dei principali autori italiani del 900 a rischio oblio. La sua opera introvabile in libreria, eppure - a detta dello scrittore partenopeo Maurizio De Giovanni - uno degli intellettuali che più si è interrogato su Napoli. 

Oggi i suoi scritti, le sue lettere, i suoi appunti - per volere della figlia Lucia  - faranno parte dell'archivio dell'Università di Salerno.