Torino

Concerto di Natale nel nome di Gabriella Bosio

Il 16 dicembre, nella Chiesa di Santo Spirito, il Suzuki Pizzico Ensemble si esibirà con le sue arpe. Evento dedicato alla musicista recentemente scomparsa, inventrice di un metodo per farle suonare tutte insieme

Concerto di Natale nel nome di Gabriella Bosio
Google
L'arpista Gabriella Bosio, recentemente scomparsa.

Un Pizzico di Magia con Gabri: concerto di Natale alla Chiesa dello Spirito Santo, a Torino, dedicato a Gabriella Bosio, fondatrice del metodo Arpa Suzuki. Si svolgerà il 18 dicembre alle ore 22, ingresso con offerta libera a partire da 5 euro. L'intero ricavato sarà devoluto all'Unicef. Il Suzuki Pizzico Ensemble metterà in scena in programma una magica serata per prepararsi insieme al Natale sotto la nuova stella della recentemente scomparsa Gabriella Bosio, fondatrice dell’Ensemble. 

Chi era Gabriella Bosio

Gabriella Bosio, prima arpa del teatro San Carlo di Napoli, ha suonato con le Orchestre Rai di Milano e Torino e con l’Orchestra della Radio della Svizzera Italiana. A lei si deve il metodo dell’Arpa Suzuki nonché la formazione della primissima classe di arpa e il ripensamento dell’Orchestra di arpe con la logica dell’orchestra d’archi. Proprio con le Orchestre Trilli e Glissé, da lei fondate, è riuscita a portare sul palcoscenico fino a 100 arpe. Così parlava del suo percorso all’interno dell’Accademia Suzuki: “Imparare ad insegnare significa ritornare al punto di partenza e di lì ricominciare”. E ancora, “il Suzuki mi ha dato tantissimo e io ho ricambiato con ciò che so fare meglio: metterci passione ed entusiamo”. 

La commovente lettera dei suoi allievi

Di seguito, la lettera dedicata alla docente dai membri dell’Associazione Accademia Suzuki Talent center:

"Ciao Gabri,
Tu eri, sei e sarai per sempre la nostra Gabri. Energia allo stato puro, un vulcano di genialità, un ciclone di idee, progetti e torte, pizza, pane fatto in casa in mezzo a milioni di note.
Ricci di castagne, cioccolatini, su le ascelle e pro-nti-viaaaa! Coccodrilli, giraffe e canguri tutti a comporre e creare la tua magia che è unica come tu sei stata unica! L’arpa era la tua bacchetta magica che insieme a tutto il resto ha trasformato centinaia di bambini in adulti messaggeri di bellezza, di bella musica e di tanta passione e amore. Impeto, passione e infinita simpatia!
Eri tutto! Eri mamma chioccia, eri amica e complice di adolescenti annoiati e svogliati che sapevi rianimare ed incoraggiare. Eri un pilastro a cui ispirarsi e appoggiarsi, eri una certezza per tutti noi bisognosi di idee, sostegno e soluzioni. Eri una leonessa con i tuoi allievi disposta a sbranare in caso di pericolo. Leale, originale in tutto portavi il sole dovunque andassi. 
E quanto ti arrabbiavi! Urlavi come una matta perché chi vive ogni istante della sua vita con passione e appassionando, non può che arrabbiarsi con forza come in ‘un allegro con fuoco’.
Non eravamo pronti a tutto questo! Le belle persone le si immaginano eterne, non si concepisce di vivere senza! Avevi ancora tante cose da fare, da vivere e da condividere. Perché?
Sei partita prima del previsto e ora ci piace pensarti immersa nella tua vacanza ideale ricca di tutto ciò che hai amato in questa terra! Amavi il mare e sicuramente li troverai un mare bellissimo, tante arpe con mille corde magiche e rincontrerai tutte le persone che ti hanno amato e che non vedevano l’ora di rivederti. Noi ora ti ritroveremo in tutto ciò che hai creato, che hai amato e costruito e sentiremo le tue carezze in tutte le note che risuoneranno intorno a noi. Aspetteremo di sentire il battito delle tue mani ogni qual volta perderemo ‘il tempo’ e ci aiuterà a ritrovare il ritmo.Grazie Gabri! Grazie di averci accompagnato in questa parte di vita!
Siamo stati fortunati!

Il Suzuki Pizzico Ensemble

Formato da giovanissimi allievi dai 4 ai 18 anni delle classi di arpa e chitarra della scuola, il Suzuki Pizzico Ensemble sarà diretto da Federica Mancini, Chiara Sebastiani e Carlo Pignatta, con l’approccio innovativo messo a punto da Gabriella Bosio, studiato per permettere a strumenti di norma solistici di vivere in una realtà di un gruppo. I bambini potranno così condividere, ascoltare e integrarsi in un programma che spazierà da temi propri del metodo Suzuki arrangiati appositamente per questo ensemble da Flavio Gatti a temi importanti di Verdi e Schubert, trascritti rispettivamente da Francesco Cerrato e Tiziana Loi, fino ad arrivare alle composizioni originali di Jacques Press, Whit Dudley. Il concerto si concluderà con la gioia dei canti natalizi. Sotto l’albero non solo un grato ricordo per Gabriella Bosio, ma anche un pensiero alle povertà generate e inasprite dalla pandemia. In particolare, i fondi raccolti saranno devoluti alle attuali campagne di Unicef.