Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Torino

Il 13 dicembre concerto per i bambini ucraini

Ad organizzarlo, l'Istituto universitario di studi europei di Torino e la fondazione Carano 4 children, in collaborazione l'Unicef. Ad esibirsi, tra gli altri, la violinista Anastasiya Petryshak e, al piano, la bambina prodigio Martina Meola

Il 13 dicembre concerto per i bambini ucraini
Conservatorio "Giuseppe Verdi"
La violinista ucraina Anastasiya Petryshak.

Un concerto benefico per i bambini ucraini. Si terrà a Torino, al conservatorio “Giuseppe Verdi”, il 13 dicembre, dalle ore 19 alle 20,30. Ad organizzarlo, l'Istituto universitario di studi europei di Torino e la fondazione Carano 4 children, in collaborazione l'Unicef. Tra gli artisti la celebre violinista ucraina Anastasiya Petryshak e la bambina prodigio moldavo-italiana Martina Meola, di soli 9 anni, al pianoforte. I proventi saranno devoluti a favore di progetti a sostegno di bambini e ragazzi rifugiati ucraini, in collaborazione con l'Unicef. È possibile acquistare i biglietti al seguente link: https://leonardo4children.eventbrite.com .

Sfilata di talenti

Lo spettacolo, organizzato in occasione del 70° anniversario dell'Istituto universitario studi europei, vedrà alternarsi sul palco straordinari talenti internazionali: la violinista ucraina Anastasiya Petryshak, il pianista Lorenzo Meo, le due soprano ucraine Anastasia Varga e Olga Artemenko, la compositrice e pianista italian Erika Zoi, la bambina prodigio moldavo-italiana Martina Meola al pianoforte e la ragazze della scuola di danza di Ciriè. L’evento, inoltre, vedrà la presenza del capo della rappresentanza della Commissione Europea a Milano, Massimo Gaudina, del console onorario d’Ucraina Dario Arrigotti, e di Luca Jahier, ex presidente del Comitato economico e sociale europeo.

I valori

Importante il riferimento ai valori della pace e della tutela dei giovani, ancor più alla luce dei tragici sviluppi del conflitto in Ucraina, che vede tra le molte vittime innocenti della guerra e delle sofferenze bambini e ragazzi. Un impegno che vede la fondazione Carano 4 children in prima linea fin dalla sua nascita. Come sottolinea infatti il presidente Alessandro Carano, “siamo molto lieti di tornare a Torino dove abbiamo svolto le cerimonia di annuncio dei vincitori Leonardo 4 children nel 2019 e 2020. Questo evento a favore dei bambini ucraini è il 12° evento dell’iniziativa no-profit Leonardo 4 children che mira a sviluppare le capacità artistiche e scientifiche di bambini e ragazzi affrontando temi di rilievo globale quali il clima, l'uguaglianza e la pace”. Il presidente dell’Istituto universitario di studi europei, Piercarlo Rossi, dichiara: “Al centro delle attività dello Iuse sono da sempre i giovani, per i quali ci impegniamo nella costruzione di una formazione di alta qualità e accessibile fin dalla nostra nascita nel 1952. Attraverso questo concerto vogliamo ribadire ancora una volta che il futuro dell’integrazione europea passa attraverso la tutela e l’educazione dei più giovani, per una prospettiva di pace e rispetto reciproco in Europa e non solo.

L'iniziativa

L’iniziativa no-profit "Leonardo 4 children 2022: climate, equality & peace” ha l’obiettivo di sviluppare il talento artistico e scientifico di bambini e ragazzi in tutta Europa per affrontare con la loro creatività le tematiche della pace, dell’uguaglianza e del clima e di aiutare bambini e ragazzi bisognosi tramite arte e scienza, al fine di creare un legame di solidarietà tra i giovani. Il progetto è stato lanciato nel 2019, in occasione del 500esimo anniversario della scomparsa di Leonardo da Vinci, dalla fondazione no-profit Carano 4 children, in collaborazione con numerosi partners e ha visto il coinvolgimento di quasi duemila bambini e ragazzi di 16 Paesi europei e 3 non europei, l’organizzazione di numerosi eventi tra cui 11 concerti con protagonisti giovani talenti musicali e la partecipazione di oltre 4mila persone.