Le parole dell'esperto di diritto sportivo

Inchiesta Juventus, l'avvocato Grassani: "rischio retrocessione"

Intervistato da Radio 1 l'esperto di diritto sportivo spiega: "Parliamo di uno scenario assolutamente preoccupante"

Inchiesta Juventus, l'avvocato Grassani: "rischio retrocessione"
Ansa
L'avvocato Mattia Grassani

"Credo sia l'indagine più grave e più pesante che la Juventus abbia subito nella sua storia, forse anche superiore a quella di 'Calciopoli' del 2006". Parole dell'avvocato Mattia Grassani, esperto di diritto sportivo, ospite di Radio Anch'io Sport su Radio 1, a proposito della situazione societaria juventina.

"Le fattispecie sia di reato che di violazioni di norme borsistiche, societarie e sportive -continua Grassani- abbracciano un arco di comportamenti illeciti che non ha precedenti. A livello sportivo la Juve rischia sicuramente di più della semplice ammenda o della modesta penalizzazione, perché tutto quello che sta emergendo, se accertato al termine dei giudizi sportivi, potrebbe portare anche una forte penalizzazione".  

"Possono esserci anche conseguenze superiori alla penalizzazione -conclude Grassani- perché l'articolo 31 comma 2 del codice di giustizia sportiva prevede che, in caso di ottenimento di iscrizione al campionato attraverso alterazione di documenti come nel caso di scritture private che posticipano i pagamenti dei calciatori o di rinunce fittizie, può comportare anche l'esclusione dal campionato, la retrocessione all'ultimo posto e la perdita del titolo di campione d'Italia. Parliamo di uno scenario assolutamente preoccupante".