Aveva 49 anni

Juventus, è morto Fabian O'Neill

L'ex calciatore uruguaiano è deceduto a 49 anni in un'ospedale a Montevideo: combatteva da anni contro gli effetti dell'alcolismo

Juventus, è morto Fabian O'Neill
Ansa
Fabian O'Neill in azione alla Juventus contro l'Udinese

Fabian O'Neill è morto in una clinica di Montevideo, in Uruguay, nel suo paese, a 49 anni. L'ex calciatore di Cagliari e Juventus da anni lottava contro una malattia epatica causata dai noti problemi di alcol avuti nel corso della sua carriera. Fatale un'emorragia digestiva. 

Fabian O'Neill nel suo paese era soprannominato “El Mago” per il suo talento sconfinato, tanto grande da far dire in diverse occasioni a Zinedine Zidane, suo compagno nella Juventus, che O'Neill è stato “il calciatore più forte con cui mi sono mai allenato”.

O'Neill, classe 1973, arrivò in Italia nel novembre 1995 con la maglia del Cagliari, squadra con cui disputò cinque stagioni, quattro in serie A ed una in serie B, con 120 presenze e 12 gol. 

Nell'estate del 2000 lasciò la Sardegna per accasarsi alla Juventus che lo pagò 18 miliardi di lire più il prestito di Raffaele Ametrano. 18 miliardi come i 18 mesi che passò in bianconero, prima di essere ceduto al Perugia nel gennaio 2002 nell'affare che portò in bianconero Davide Baiocco.

In bianconero disputò 20 partite senza segnare un gol. Da lì iniziò una parabola discendente che lo portò nel 2003 al ritiro, a soli 30 anni.