Due operazioni in poche ora nella provincia di Torino

La guerra ai botti delle forze dell'ordine: sequestrati 600 chili di materiale pirotecnico

Gli agenti hanno denunciato due uomini che avevano nascosto il materiale illegale in un magazzino e nell'abitazione

La guerra ai botti delle forze dell'ordine: sequestrati 600 chili di materiale pirotecnico
Ansa
Botti illegali sequestrati dalla Polizia

Si avvicina il Capodanno e si intensificano le operazioni delle forze dell'ordine per prevenire gli effetti dei botti illegali. La polizia ha sequestrato nelle ultime ore 550 chili di materiale pirotecnico. La quasi totalità è stata rinvenuta in un esercizio commerciale del torinese, nascosta dietro alcune casse di bevande. Il deposito era gestito da un italiano di 60 anni. Le indagini hanno permesso di appurare come il materiale fosse ordinato on-line e venisse intestato non solo all'indagato ma anche ad alcuni parenti, in modo da ridurre i sospetti.  In una seconda operazione, a Grugliasco,  gli agenti  hanno intercettato la consegna di due pacchi sospetti all'interno di una abitazione privata. All'interno delle confezioni vi erano 29 chili di artifici di proprietà di un cittadino italiano di 44 anni. In entrambi i casi è scattata la denuncia per detenzione abusiva di materiale esplodente di tipo pirotecnico.