Al Parco della Mandria

Mandria azzurra, agli Europei di Cross Country un oro e un argento piemontesi

Il torinese Pietro Arese sul gradino più alto del podio nella staffetta mista. Secondo posto nella prova a squadra tra le donne under 23 per Anna Arnaudo

Occhi chiusi e mano sul cuore al momento dell'inno, sul prato di casa sua, del Parco della Mandria, a Venaria Reale. E' l'emozione di Pietro Arese, torinese vincitore dell'oro nella staffetta mista agli Europei di cross al Parco della Mandria. Arese, primo frazionista, è andato subito a tutta per fare selezione. I compagni, Federica del Buono, Yassine Bouhi e Gaia Sabbatini, hanno lottato per conquistare un titolo che, per Pietro Arese, ha un valore fondamentale: “E' stato incredibile avere il tifo, la gente che urlava forza pietro e non solo forza italia qui nella città metropolitana di torino a Venaria con tantissime persone che conoscevo anche tra i volontari, è un qualcosa che non si può spiegare”. 

La seconda gioia azzurra è arrivata dopo pochi minuti con il secondo trionfo consecutivo nella categoria under 23 per la trentina Nadia Battocletti, seguita in piemonte da una nutrita schiera di tifosi provenienti dalla sua Val di Non. Una gara che è valsa per le ragazze l'argento a squadre. Tra loro anche la torinese Anna Arnaudo. Una giornata di gioia per l'atletica azzurra e piemontese.