Nasa

Ritorno sulla Luna, verso Artemis 2 e Artemis 3

Conclusa la missione Artemis 1, con l'ammaraggio della navicella Orion, ora si guarda alle prossime: nel 2024 con gli astronauti a bordo, e nel 2025, con il ritorno dell'uomo sulla Luna. Se tutto andrà secondo i piani. Tgr Leonardo.

Ritorno sulla Luna, verso Artemis 2 e Artemis 3
NASA/James M. Blair
L'ammaraggio della navicella Orion

Missione compiuta per Artemis 1, con l'ammaraggio nell’oceano Pacifico della capsula Orion. La Nasa ha concluso quindi positivamente la prima tappa del suo programma per il ritorno alla Luna. 

Artemis 1 apre la via ai futuri voli verso la Luna, con astronauti a bordo. 

Secondo i programmi, accadrà con Artemis 2, nel 2024. Gli astronauti imbarcati saranno quattro, tre della Nasa e uno dell'Agenzia spaziale canadese. I loro nomi non sono ancora stati comunicati.

Quale sarà la traiettoria di Artemis? Dopo il lancio, il secondo stadio del sistema di lancio spaziale spingerà Orion in un'orbita ellittica che si estende fino a 1.800 miglia sopra la Terra. La navicella Orion non entrerà in orbita attorno alla Luna, utilizzerà invece la gravità lunare per tornare sulla Terra, sempre con un ammaraggio nell'Oceano Pacifico. L'intero viaggio dovrebbe durare circa 10 giorni. 

E poi toccherà ad Artemis 3, attualmente in programma non prima del 2025. Durante gli sbarchi sulla Luna dell'Apollo negli anni '60 e '70, il lander lunare fu inserito nel razzo Saturn V. Il lander di Artemis 3 sarà un razzo Starship, costruito da SpaceX. 

Secondo i piani, saranno due gli astronauti a camminare sul suolo lunare. Vi resteranno per circa una settimana. 

E questo, a oltre cinquant'anni di distanza dall’ultima volta in cui un essere umano mise piede sul suolo del nostro satellite, con la missione Apollo 17 del 1972.