Tentano la fuga bloccando l'ascensore dopo un furto

Non ha funzionato lo stratagemma adottato da due presunti ladri, a Torino, che sono stati arrestati dalla polizia. Le manette sono scattate per un serbo montenegrino di 60 anni e un italiano di 19. L'episodio si è verificato in via Veronese

Tentano la fuga bloccando l'ascensore dopo un furto
ansa
ANSA

Tentare la fuga bloccando l'ascensore fra un piano e l'altro: non ha funzionato lo stratagemma adottato da due presunti ladri, a Torino, che sono stati arrestati dalla polizia. Le manette sono scattate per un serbo montenegrino di 60 anni e un italiano di 19. L'episodio si è verificato in via Veronese, nel quartiere Borgo Vittoria, alla periferia settentrionale della città.

Gli agenti di una volante di passaggio hanno notato, vicino a un cantiere, due persone che stavano caricando del materiale edile in un furgone. Alla vista della pattuglia la coppia si è intrufolata in una palazzina. Poi è entrata nell'ascensore e ha bloccato ripetutamente la cabina nel tentativo di confondere gli inseguitori. Gli agenti sono comunque riusciti a fermarli quando sono arrivati al piano terra. Nel furgone, di proprietà della figlia del sessantenne, privo di copertura assicurativa, è stato trovato materiale edile (tavole zincate, tavole fermapiedi e dei morsetti) per un valore di circa duemila euro. I poliziotti hanno anche recuperato e sequestrato una chiave inglese lunga 19 cm, una forbice da elettricista, una tronchesina e un martello. I due sono stati arrestati per furto aggravato e denunciati per possesso ingiustificato di chiavi alterate.